Indirizzo Agricoltura e sviluppo rurale (corso Diurno e Serale) - sede Terlizzi

L’indirizzo “Agricoltura e sviluppo rurale”

Il Diplomato nell’indirizzo “Agricoltura e sviluppo rurale”, possiede competenze relative alla valorizzazione, produzione e commercializzazione dei prodotti agrari ed agroindustria. 

È in grado di:

▪ gestire il riscontro di trasparenza, tracciabilità e sicurezza nelle diverse filiere produttive: agro-ambientale, agroindustriale, agri-turistico, secondo i principi e gli strumenti dei sistema di qualità;
▪ individuare soluzioni tecniche di produzione e trasformazione idonee a conferire ai prodotti i caratteri di qualità previsti dalle normative nazionali e comunitarie;
▪ utilizzare tecniche di analisi costi/benefici e costi/opportunità, relative ai progetti di sviluppo, e ai processi di produzione e trasformazione;
▪ assistere singoli produttori e strutture associative nell’elaborazione di piani e progetti concernenti lo sviluppo rurale;
▪ organizzare e gestire attività di promozione e marketing dei prodotti agrari e agroindustriali;
▪ rapportarsi agli enti territoriali competenti per la realizzazione delle opere di riordino fondiario, miglioramento ambientale, valorizzazione delle risorse paesaggistiche e naturalistiche;
▪ gestire interventi per la prevenzione del degrado ambientale e nella realizzazione di strutture a difesa delle zone a rischio;
▪ intervenire in progetti per la valorizzazione del turismo locale e lo sviluppo dell’agriturismo, anche attraverso il recupero degli aspetti culturali delle tradizioni locali e dei prodotti tipici;
▪ gestire interventi per la conservazione e il potenziamento di parchi, di aree protette e ricreative.

Nell’indirizzo “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale”, l’opzione “Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio” è finalizzata a sviluppare competenze specifiche riguardanti le diverse forme di marketing, sia per la promozione della cultura dei prodotti del territorio a livello nazionale ed internazionale, sia ad assistere produttori, trasformatori e distributori per adeguarsi alle nuove esigenze e ai modelli di comportamento in materia di alimentazione.

Il Diplomato approfondisce inoltre gli aspetti economici relativi al mercato di settore, analizza le dinamiche di sviluppo e valorizzazione delle produzioni locali nell’ambito della crescente globalizzazione.

L’indirizzo, essendo inserito nel settore dell’istruzione professionale, prevede sia la possibilità di iscriversi al percorso breve (I.eF.P.) e conseguire, attraverso apposite convezioni sottoscritte dalla scuola con la Regione Puglia, la qualifica triennale Regionale di: OPERATORE AGRARIO, sia la possibilità di frequentare il percorso quinquennale, Statale (I.P.). In tal modo risultano armonizzate due esigenze:

- quella del conseguimento di una formazione Professionale, di soli 3 anni, spendibile immediatamente nel mercato del lavoro;

- quella di conseguire una cultura più organica, quinquennale, che permette di conseguire il Diploma di Stato e anche la possibilità di proseguire gli studi nei corsi di I.T.S. o negli studi universitari presso una qualsivoglia facoltà universitaria.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nei “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale” - opzione “Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze.
1. Definire le caratteristiche territoriali, ambientali ed agroproduttive di una zona attraverso l’utilizzazione di carte tematiche.
2. Assistere le entità produttive e trasformative proponendo i risultati delle tecnologie innovative e le modalità della loro adozione.
3. Interpretare gli aspetti della multifunzionalità individuati dalle politiche comunitarie ed articolare le provvidenze previste per i processi adattativi e migliorativi.
4. Applicare metodologie per il controllo di qualità nei diversi processi e per la gestione della trasparenza, della tracciabilità e rintracciabilità.
5. Organizzare attività di valorizzazione e commercializzazione delle produzioni agro-alimentari mediante le diverse forme di marketing proponendo e adottando soluzioni per i problemi di logistica.
6. Favorire attività integrative delle aziende agrarie anche mediante la promozione di agriturismi,
ecoturismi, turismo culturale e folkloristico.
7. Collaborare con gli Enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.
8. Proporre soluzioni tecniche di produzione e trasformazione idonee a conferire ai prodotti i caratteri di qualità e sicurezza coerenti con le normative nazionali e comunitarie.
9. Valutare ipotesi diverse di valorizzazione dei prodotti attraverso tecniche di comparazione.
10. Promuovere azioni conformi alla normativa nazionale e comunitaria per la commercializzazione dei prodotti.

Le competenze dell’indirizzo “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale”, nell’opzione “Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio ”, sono sviluppate e integrate in coerenza con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio.

Sbocchi professionali che si aprono al termine del percorso di studi

  1. Dirigere piccole e medie aziende agrarie;
  2. Assistere sotto l’aspetto tecnico-economico, aziende agrarie ed organismi associativi nel campo della produzione, conservazione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agro-alimentari.
  3. Affrontare i problemi della meccanizzazione rurale.
  4. Concorrere a posti di tecnico o esperto.
  5. Accedere al Collegio e all’albo degli Agrotecnici. 

Quadro orario di riferimento (Corso Diurno)

ATTIVITA’ E INSEGNAMENTI DELL’AREA GENERALE COMUNI A TUTTI I PERCORSI

DISCIPLINE

ORE ANNUE

1

2

3

4

5

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Lingua inglese

3

3

2

2

2

Storia

1

1

2

2

2

Matematica

4

4

3

3

3

Geografia generale ed economica

1

1

     

Diritto ed economia

2

2

     

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Religione Cattolica o attività alternative

1

1

1

1

 

ATTIVITA’ E INSEGNAMENTI OBBLIGATORI NELL’AREA DI INDIRIZZO

DISCIPLINE

1

2

3

4

5

Scienze integrate (Scienze della Terra - Fisica – Chimica e Biologia)

4 (2*)

4 (2*)

Ecologia e Pedologia

3

3

     

Laboratorio di scienze e tecnologie agrarie

5 (2*)

5 (2*)

     

Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione

2 (2*)

2 (2*)

Laboratorio di Biologia e di Chimica applicata ai processi di trasformazione

   

2 (2*)

3 (2*)

 

Agronomia del territorio agrario e forestale

   

3 (2*)

3 (2*)

3 (2*)

Tecniche delle produzioni vegetali e zootecniche

   

3 (2*)

3 (2*)

3 (2*)

Gestione e Valorizzazione delle Attività produttive e sviluppo del territorio e sociologia rurale

   

3

3

3 (2*)

Logistica e Marketing dei prodotti agroalimentari

       

2

Economia Agraria e legislazione di settore agrario e forestale

   

4

4 (2*)

4 (2*)

Agricoltura Sostenibile e biologica

3 (2*)

2 (2*)

3 (2*)

Ore Totali

32

32

32

32

32

di cui in compresenza

6*

6*

8*

9*

10*